Introduzione

Pillole di sostegno alla cura

La metodica della dialisi peritoneale è una terapia autogestita dal paziente o da un suo partner (familiare/badante/caregiver). Si esegue a domicilio e prevede una fase iniziale di formazione, affinché il paziente stesso sia in condizione di provvedere tecnicamente all’esecuzione della terapia e alla gestione globale del suo benessere.

La fase formativa è un momento cruciale del percorso clinico del paziente: viene generalmente svolta in ospedale da infermieri qualificati e appositamente preparati allo scopo. Prevede una parte teorica, una pratica e termina con una valutazione che stabilisce il grado di autosufficienza del paziente e le sue abilità.

Una volta terminata la formazione in ospedale, la dialisi prosegue a domicilio e il paziente viene seguito tramite visite mensili, analisi del sangue e strumentali per valutare l’efficacia dialitica e la corretta aderenza (compliance) del trattamento. Essendo domiciliare, quindi in assenza del medico, è molto importante eseguirla in maniera corretta e sicura.

Si evidenzia quindi, come sia importante per la dialisi peritoneale il concetto di formazione permanente applicato, non solo agli operatori sanitari, ma ancora di più ai pazienti.

La letteratura dimostra come un efficace programma di educazione continua diminuisca il rischio di complicanze dovute all’affievolirsi, nel tempo, delle strategie di prevenzione da parte del paziente. Le complicanze più comuni sono la peritonite e una scarsa adeguatezza dialitica. Soprattutto la peritonite ha un’alta componente di responsabilità individuale e comporta quasi sempre un’ospedalizzazione e una perdita della capacità dializzante della membrana peritoneale.

Le ricerche dimostrano inoltre come già dopo 6 mesi dall’inizio della dialisi peritoneale aumentino i fattori di rischio.

Per stabilire una migliore relazione infermiere/paziente, per ridurre i rischi di complicanze ed i relativi oneri economici, oltre che per applicare i principi della formazione continua, ha preso vita un progetto di formazione chiamato “Re-training” per i pazienti in dialisi peritoneale da almeno 6 mesi. Le fasi di formazione si svolgono presso i centri dialisi e prevedono l’interazione di diverse figure specialistiche, dal nefrologo, al dietista, all’infermiere.

In questa sezione, attraverso dei brevi video, siamo lieti di illustrare come avviene la formazione continua nei confronti del paziente in dialisi peritoneale, ponendo l’attenzione sulle principali tematiche trattate a sostegno della stessa.

Re-training

Pilole di sostegno alla cura

Obiettivi e introduzione

vai ai video

Alimentazione e farmaci

vai ai video

La dialisi Peritoneale

vai ai video

Prevenzione delle infezioni

vai ai video

Indicazioni varie

vai ai video

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca